Quando si viaggia si ha lo sguardo rivolto verso l’avvenire, tranne quando lo si fa sul trenino del Renon. Questo treno storico, che gli abitanti della zona chiamano affettuosamente “Bahndl”, porta dalla località dell’Assuna a Soprabolzano fino a Collalbo.

La sua storia inizia nel 1907. È in quell’anno che la ferrovia a scartamento ridotto del Renon viene inaugurata. Una meraviglia della tecnica, ispirata alle ferrovie di montagna delle Alpi svizzere. All’epoca bastava prendere la cremagliera che saliva da Bolzano al Renon e poi aspettare il trenino per esplorare l’altopiano.

Un viaggio sul trenino del Renon ti porta indietro nel tempo

Una volta saliti sul vagone all’Assunta il viaggio ha inizio passando per Soprabolzano fino a Collalbo, il capolinea. La vecchia cremagliera che collegava Bolzano alla partenza della ferrovia venne dismessa nel 1966, ma la piccola ferrovia rimase intatta. Oggi è diventata una delle più amate attrazioni turistiche del Renon. Salire a bordo dei suoi vagoni è come fare un viaggio indietro nel tempo, mentre fuori dai finestrini scorre uno dei paesaggi più incantevoli dell’Alto Adige. E se non volete perdere il treno, date uno sguardo all’orario.

TEL
NAV